Mappa non disponibile

Data/Orario
Data/e - 29/02/2020
4:00 pm - 5:00 pm

Luogo
Centro Congressi Magazzini del Cotone

Categorie


La Relazione di Coppia nel Tantra

Vi invitiamo alla Conferenza che si terrà alla Fiera Benessere ZenA

Sabato 29 febbraio, ore 16.00 – Sala Austro

Relatore: Marius Ciobanu, insegnante Atman di Tantra Yoga Esoterico

Presentazione

La coppia, nucleo essenziale di ogni famiglia, è la base della società. Affinché una società sia sana ed armoniosa richiede che lo siano le coppie che la costituiscono.

Il secolo scorso ha visto sgretolarsi una certa idea della coppia nel mondo occidentale, liberando sia l’uomo che la donna da certi schemi limitanti. Oggigiorno però si rischia di non avere più nemmeno chiara l’idea di cosa significhi una relazione profonda di coppia, tra due esseri che si amano e che scelgono di unire il loro cammino per un pezzetto più o meno lungo della loro esistenza.

Ecco dunque che, comprendere il significato spirituale di una relazione di coppia, comprendere i meccanismi e le dinamiche che sono inevitabilmente generati dall’interazione erotica e comprendere gli aspetti energetici della polarità tra il maschile ed il femminile, sono aspetti fondamentali per vivere una relazione non solo armoniosa, ma che sospinga entrambi gli amati verso realizzazioni interiori e crescite spirituali che da soli risulterebbero molto più lente.

Applicato nella coppia, il tantra è un tipo di meditazione in due che trova la sorgente nell’unione dei principi fondamentali femminili e maschili e il cui motore è l’energia erotica. È l’invito a scoprire le dimensioni sacre degli incontri amorosi e il mezzo per far vibrare all’unisono il corpo, l’anima e la coscienza. Questo però non si realizza in un solo giorno. È una via che richiede l’impegno in ogni momento della vita, come se fosse l’ultimo.

Il tantra è la celebrazione della vita, una festa del “qui ed ora”, per quello che accade, indipendentemente da ciò che accade o come accade. È un culto della natura e della vita, in cui nessun aspetto viene rinnegato: l’interiore, l’esteriore, la gioia, il dispiacere, il riso, il pianto, la rabbia, la fiducia, il dubbio, l’ombra e la luce. Il tantra non è né repressione né indecenza, sapendo che l’una è il vettore dell’altra. Esso è ciò che è, in modo cosciente.

L’essenza del tantra non è la tecnica ma è “l’amore”, è la “preghiera”, un rilassamento del cuore che crea uno spazio in cui l’uomo e la donna si fondono.

Nel tantra ritroviamo l’innocenza del bambino, impariamo di nuovo a giocare con la persona amata senza pianificare l’incontro di intimità, poiché il progetto falsifica il gioco e rompe il contatto con il vissuto del momento. L’accettazione totale di ciò che accade determina l’apertura dell’anima.

L’incontro è vero perché ognuno dei due possa mostrarsi così com’è. Non c’è niente da dimostrare, niente da difendere, niente da proteggere. Due esseri vivono una relazione d’amore autentico. Non conta il tempo, l’età o le condizioni esterne; solo il momento presente è quello che conta. Quanto più ci assumiamo il rischio di essere noi stessi nel momento presente, quanto più la relazione si radica, si riempie e fiorisce.

Nella sua natura profonda, il tantra è una scienza, un’esperienza unitaria del corpo, dell’anima e della mente. Ci mostra una via spirituale la cui pratica genera un’esperienza – verificabile – di espansione della coscienza che permette la liberazione.

In conclusione, possiamo dire che la visione che ha il tantra della coppia è una benedizione per la società attuale, che ci aiuta a vivere insieme una vita molto più felice, appagata, vibrante e consapevole.

Web: yoga-integrale.it | Facebook: YogaAtmanGenova | Instagram: atmanyoga_genova